PROFESSIONE ASSISTENTE SOCIALE

 

 

Codice Deontologico
D.P.R. 5 giugno 2001, n. 328 - Esame di Stato per l'esercizio di talune professioni
D.P.R. 7 agosto 2012, n. 137 - Riforma degli ordinamenti professionali


La figura dell'assistente sociale all'interno del sistema integrato degli interventi e dei servizi sociali nella Regione Piemonte


L’Assistente Sociale è un professionista che agisce in regime di dipendenza o di libera professione, nell’ambito del sistema organizzato di risorse pubbliche (Comuni, ASL, Ministero della Giustizia, Ministero degli Interni, Ministero del Lavoro, etc), private ( Associazioni di volontariato, Cooperative sociali, studi professionali, etc) e nella formazione di base e permanente, secondo principi, valori e obiettivi eticamente, socialmente e giuridicamente fondati.

L’agire professionale dell’Assistente Sociale ha come obiettivo quello di porre in atto, nel rispetto dei principi deontologici e coordinandosi con altri professionisti e operatori, interventi di aiuto e di affiancamento - unitari, globali, integrati e concertati - caratterizzati da una logica progettuale e processuale, personalizzati e individualizzati, a favore di persone, gruppi e comunità.

L’Assistente Sociale svolge compiti di gestione, concorre alla organizzazione e alla programmazione, esercita attività di coordinamento e di direzione dei servizi sociali, contribuisce alla programmazione del sistema dei servizi sociali e socio-sanitari e alla loro organizzazione.



Gli operatori del settore chiedono investimenti per un miliardo di euro per il varo di un Piano Sociale Nazionale

La proposta in una lettera del presidente dell'Ordine degli assistenti sociali Gazzi alla ministra del Lavoro e Politiche sociali Catalfo. Obiettivo primario: avere come livello essenziale un assistente sociale ogni 3.000 abitanti dovunque in Italia leggi tutto

 

I soggetti proponenti potranno presentare le proposte progettuali - dopo la registrazione - a partire dalle ore 12 del 29 gennaio 2016, esclusivamente mediante procedura telematica. Per questo è attivo il link https://fami.dlci.interno.it , a partire dalle ore 12 del 29 gennaio 2016. Coloro che intendono presentare i progetti dovranno dotarsi di una casella di posta elettronica certificata (PEC) e firma digitale.

Le proposte progettuali potranno essere presentate a partire dalle ore 12 del 29 gennaio 2016, fino alle ore 16 del 3 marzo 2016.

Solo per l’Avviso 'Piani regionali per la formazione civico linguistica' il termine di scadenza per la presentazione delle proposte progettuali è alle ore 16 del 10 marzo 2016.

Una procedura di Help Desk è attiva per la richiesta di informazioni in sede di proposizione delle proposte progettuali.

 
Assistenti Sociali e altro personale

L'articolo 5-quater del Decreto-legge 30 dicembre 2019, n. 162 - (DECRETO MILLE PROROGHE 2019) così come CONVERTITO con modificazioni dalla Legge 28 febbraio 2020, n. 8 prevede che: "Gli enti locali che hanno stipulato contratti a tempo determinato per le assunzioni di assistenti sociali e altro personale ai sensi dell'articolo 1, comma 200, della legge 27 dicembre 2017, n. 205, nonchè per le assunzioni finanziate con le risorse del Programma operativo nazionale Inclusione, ai sensi dell'articolo 12, comma 12, del decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 marzo 2019, n. 26, nonchè ai sensi dell'articolo 7, comma 7, del decreto legislativo 15 settembre 2017, n. 147, per i patti di inclusione sociale, possono procedere alla proroga di tali contratti, utilizzando le risorse già previste dal citato articolo 1, comma 200, della legge n. 205 del 2017, per un ulteriore periodo, fino a un massimo di ventiquattro mesi e comunque non oltre il periodo di vigenza della misura.))

 
Assistenti sociali leva di cambiamento e advocacy per il diritto delle persone

Anche quest’anno il Cnoas ha partecipato, in collaborazione con ASit, AssNas, AsProC, Fnas, SocISS, Sostoss, Sunas e Croas Toscana - al Forum Risk Management in Sanità. L’obiettivo di contribuire alla visibilità del loro lavoro nell’ambito della sanità dove sono impegnati per la tutela ed il benessere delle persone che si rivolgono ai servizi socio-sanitari leggi tutto

 

I soggetti proponenti potranno presentare le proposte progettuali - dopo la registrazione - a partire dalle ore 12 del 29 gennaio 2016, esclusivamente mediante procedura telematica. Per questo è attivo il link https://fami.dlci.interno.it , a partire dalle ore 12 del 29 gennaio 2016. Coloro che intendono presentare i progetti dovranno dotarsi di una casella di posta elettronica certificata (PEC) e firma digitale.

Le proposte progettuali potranno essere presentate a partire dalle ore 12 del 29 gennaio 2016, fino alle ore 16 del 3 marzo 2016.

Solo per l’Avviso 'Piani regionali per la formazione civico linguistica' il termine di scadenza per la presentazione delle proposte progettuali è alle ore 16 del 10 marzo 2016.

Una procedura di Help Desk è attiva per la richiesta di informazioni in sede di proposizione delle proposte progettuali.

 
Deliberazione della Giunta Regionale 30 novembre 2018, n. 33-7965

D.G.R. 30 novembre 2018, n. 33-7965

sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte n. 51 del 20 dicembre 2018 è stata pubblicata la Deliberazione della Giunta Regionale 30 novembre 2018, n. 33-7965: "D.G.R. n. 16-6646 del 23 marzo 2018 "Approvazione della Strategia per lo sviluppo di comunità solidali". Approvazione Protocollo di intesa tra Regione Piemonte e Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Piemonte.".

 
Esami di stato

Sono indette nei mesi di giugno e novembre 2016 la prima e la seconda sessione degli esami di Stato di abilitazione all'esercizio delle professioni di attuario e attuario iunior, chimico e chimico iunior, ingegnere e ingegnere iunior, architetto, pianificatore, paesaggista, conservatore e architetto iunior e pianificatore iunior, biologo e biologo iunior, geologo e geologo iunior, psicologo, dottore in tecniche psicologiche per i contesti sociali, organizzativi e del lavoro e dottore in tecniche psicologiche per i servizi alla persona e alla comunità, dottore agronomo e dottore forestale, agronomo e forestale iunior e biotecnologo agrario, assistente sociale specialista e assistente sociale.

Alle predette sessioni possono presentarsi i candidati che hanno conseguito il titolo accademico richiesto entro il termine stabilito per ciascuna sessione dai Rettori delle singole università in relazione alle date fissate per le sedute di laurea

scarica l'Ordinanza Ministeriale 1 marzo 2016 n. 112
scarica la Tabella Sedi
 
Aggressioni agli assistenti sociali - Interrorazione alla Camera

Il presidente del Consiglio nazionale degli Assistenti sociali accoglie con soddisfazione la notizia dell’interrogazione presentata da Ileana Piazzoni e Sandra Zampa (Pd) al ministro Poletti. leggi tutto

 

I soggetti proponenti potranno presentare le proposte progettuali - dopo la registrazione - a partire dalle ore 12 del 29 gennaio 2016, esclusivamente mediante procedura telematica. Per questo è attivo il link https://fami.dlci.interno.it , a partire dalle ore 12 del 29 gennaio 2016. Coloro che intendono presentare i progetti dovranno dotarsi di una casella di posta elettronica certificata (PEC) e firma digitale.

Le proposte progettuali potranno essere presentate a partire dalle ore 12 del 29 gennaio 2016, fino alle ore 16 del 3 marzo 2016.

Solo per l’Avviso 'Piani regionali per la formazione civico linguistica' il termine di scadenza per la presentazione delle proposte progettuali è alle ore 16 del 10 marzo 2016.

Una procedura di Help Desk è attiva per la richiesta di informazioni in sede di proposizione delle proposte progettuali.

 
Rimborso tassa di iscrizione ad Albo
Il Ragioniere Generale dello Stato esprime parere negativo in merito al rimborso della tassa di iscirzione all'albo per gli assistenti sociali
scarica il parere

Corte dei Conti - Sezione Regionale di Controllo per l'Emilia Romagna - Deliberazione n. 129 del 16.09.2015 -  Questione Inammissibile
Corte dei Conti - Sezione Regionale di Controllo per la Toscana - Deliberazione n. 162 del 08.06.2015 -  Questione Inammissibile
Corte dei Conti - Sezione Regionael di Controllo per l'Emilia Romagna - Deliberazione n. 284 del 17.12.2013 - Parere negativo
Corte dei Conti - Sezione Regionale di Controllo per l'Emilia Romagna - Deliberazione n. 10 del 28.04.2009 - Parere negativo
Corte dei Conti - Sezione Regionale di Controllo per il Veneto - Deliberazione n. 128 del 22.10.2008 - Parere negativo
Corte dei Conti - Sezione Regionale di Controllo per la Puglia - Deliberazione n. 29 del 30.09.2008 - Parere negativo
Corte dei Conti - Sezione Regionale di Controllo per la Puglia - Deliberazione n. 5 del 11.04.2007 - Parere negativo
 
Deliberazione della Giunta Regionale 5 dicembre 2014, n. 18-729

D.G.R. 5 dicembre 2014, n. 18-729

sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte n. 53 del 31 dicembre 2014 è stata pubblicata la Deliberazione della Giunta Regionale 5 dicembre 2014, n. 18-729: "L.R. 8 gennaio 2004, n.1, artt. 4 e 34 - Approvazione delle attività di raccordo e di collaborazione Regione-Università, dei criteri e delle modalità per l'assegnazione dei contributi regionali a favore delle Università degli Studi di Torino e del Piemonte Orientale "Amedeo Avogadro" inerenti alla realizzazione dei Corsi di Laurea triennale in Servizio Sociale (L-39) e Magistrale (LM-87), per l'a.a. 2013/2014".

 
Deliberazione della Giunta Regionale 24 settembre 2012, n. 23-4602

D.G.R. 24 settembre 2012, n. 23-4602

sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte n. 42 del 18 ottobre 2012 è stata pubblicata la Deliberazione della Giunta Regionale 24 settembre 2012, n. 23-4602: "Approvazione dello schema di convenzione tra la Regione Piemonte e le Universita' degli Studi di Torino e del Piemonte Orientale A. Avogadro inerente alla realizzazione dei CdL triennale in Servizio Sociale (L-39) e Magistrale (LM-87), per l'a.a. 2011/2012 e ulteriori disposizioni per l'utilizzo delle economie di spesa a.a. 2010-2011. Spesa di Euro 100.000,00 (UPB DB 19011)".

 
La riforma della Professione di Assistente Sociale
Il governo con l'approvazione dell'articolo 3, comma 5 del Decreto Legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito con modificazioni dalla L. 14 settembre 2011, n. 148, ha avviato una serie di liberalizzazioni che coinvolgono tutti gli ordini professionali compresi gli assistenti sociali. A dispetto delle intenzioni del Governo precedente, non si prospetta l’abolizione dell’Ordine ma la riforma di alcuni criteri riconosciuti che riguardano la formazione accademica e quella continua, l’esame di stato e la disciplina deontologica. Ciò ha portato l’ordine nazionale a predisporre una proposta di legge nell’ambito della manovra fiscale che è stata avviata al termine dell’ultimo Congresso Nazionale (Lecce, 27/28 Novembre 2010) e che si è conclusa con la “Proposta di legge sull’ordinamento della professione di assistente sociale, in ottemperanza dei principi enunciati dall’art. 3, comma 5 del D.L. 138/2011, convertito in Legge 148/2011” approvata il 15 ottobre 2011 leggi tutto
 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  Succ. 
  •  Fine 


Pagina 1 di 2
free pokerfree poker

 

EDUCATORI PROFESSIONALI

OPERATORI SOCIO SANITARI

COOPERATIVE SOCIALI

Albo Regionale Cooperative

Sito realizzato da Gianni Zillante by JOOMLA

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento: privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information