TERZO SETTORE

CERCA BANDI



Aspetti Fiscali

Codice del Terzo Settore

 

Per Terzo settore si intende il complesso degli enti privati costituiti per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale e che, in attuazione del principio di sussidiarietà e in coerenza con i rispettivi statuti o atti costitutivi, promuovono e realizzano attività di interesse generale mediante forme di azione volontaria e gratuita o di mutualità o di produzione e scambio di beni e servizi.

 

 

 

Sono Enti del Terzo Settore


Le Organizzazione di Volontariato

Le Associazioni di Promozione Sociale

Le Imprese Sociali, incluse le Cooperative Sociali

Gli Enti Filantropici

Le Reti Associative

Le Società di mutuo soccorso

Le Associazioni riconosciute o non riconosciute

Le Fondazioni

Gli altri Enti di carattere privato diversi dalle società costituiti per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale mediante lo svolgimento di una o più attività di interesse generale

 

 

 

 

 

NO PROFIT - NON PROFIT

La locuzione non profit (o non-profit) è di origine angloamericana ed è stata coniata per indicare la caratteristica di organizzazioni ed enti che operano "senza scopo di lucro, senza profitto" leggi tutto



Il Registro unico nazionale del Terzo settore

Il Registro unico nazionale del Terzo settore, previsto dall'articolo 45 del Decreto Legislativo 3 luglio 2017 n. 117 è istituito presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali ed è operativamente gestito su base territoriale e con modalità informatiche in collaborazione con ciascuna Regione e Provincia autonoma.

Il Registro unico nazionale del Terzo settore si compone delle seguenti sezioni:

a) Organizzazioni di volontariato;

b) Associazioni di promozione sociale;

c) Enti filantropici;

d) Imprese sociali, incluse le cooperative sociali;

e) Reti associative;

f) Società di mutuo soccorso;

g) Altri enti del Terzo settore.

Ad eccezione delle reti associative, nessun ente può essere contemporaneamente iscritto in due o più sezioni.

Il Ministro del lavoro e delle politiche sociali può, con decreto di natura non regolamentare, sentita la Conferenza Unificata, istituire sottosezioni o nuove sezioni o modificare le sezioni esistenti.

Fino all'emanazione di un apposito decreto ministeriale che ne regolamenti le relative procedure continueranno a funzionare i diversi registri speciali, che a seguito dell'approvazione del citato decreto dovranno provvedere alla trasmigrazione dei dati.

 


Pagina 1 di 132
free pokerfree poker

COOPERATIVE SOCIALI

Albo Regionale Cooperative

ORGANIZZAZIONI

DI VOLONTARIATO

Registro del volontariato

 

ASSOCIAZIONI

DI PROMOZIONE SOCIALE

FONDAZIONI

ALTRI SOGGETTI

DEL III^ SETTORE

Agricoltura Sociale

Sito realizzato da Gianni Zillante by JOOMLA

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento: privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information