Documento Strategico Unitario per il 2014 - 2020 E-mail
BANDI UNIONE EUROPEA - 2014

Programmi Operativi Regionali FESR, FSE e PSR 2014-2020

Presentato il "Documento Strategico Unitario per la programmazione dei fondi europei a finalità strutturale 2014–2020: presentazione al partenariato economico, sociale ed istituzionale del Piemonte”.

 

Approfondimento

Presentazione SACCHETTO
Presentazione AIMONE Presentazione CASAGRANDE
Presentazione BENEDETTO
Sintesi
 
E-mail
PIEMONTE SOCIALE - home

LA FUNZIONE SOCIO-ASSISTENZIALE O ANCHE FUNZIONE DEL SETTORE SOCIALE TRA FUNZIONI AMMINISTRATIVE E SERVIZI PUBBLICI


Il concetto di funzione socio-assistenziale nella Regione Piemonte è stato recentemente utilizzato nella Legge regionale n. 11 del 28 settembre 2012 “Disposizioni organiche in materia di enti locali” che, in relazione al tema della gestione associata delle funzioni fondamentali dei Comuni, ha stabilito che detta funzione può essere esercitata mediante consorzi tra comuni.

 
E-mail
PIEMONTE SOCIALE - home

LE FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E LA QUESTIONE DELL’ASSOCIAZIONISMO OBBLIGATORIO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA FUNZIONE DEL SETTORE SOCIALE – IL PUNTO DELLA SITUAZIONE NELLA REGIONE PIEMONTE


Il tema dell'esercizio delle funzioni fondamentali da parte dei Comuni, oltre alle implicazioni sul piano costituzionale in merito al riparto di competenza legislativa tra Stato e Regioni, determina interessanti spunti di riflessione in relazione alla questione della gestione associata obbligatoria da parte Comuni della funzione del settore sociale consistente, nella definizione stabilita dal Legislatore ordinario, nella progettazione e gestione del sistema locale dei servizi sociali e l’erogazione delle relative prestazioni ai cittadini.

 
E-mail
PIEMONTE SOCIALE - home

FUNZIONI FONDAMENTALI: LA PROGETTAZIONE E GESTIONE DEL SISTEMA LOCALE DEI SERVIZI SOCIALI E L’EROGAZIONE DELLE RELATIVE PRESTAZIONI AI CITTADINI, UNA NUOVA COMPETENZA ESCLUSIVA DELLO STATO IN MATERIA?


Ad un anno dalla conversione in legge del Decreto Legge 6 luglio 2012, n. 95, si ritiene doverosa una riflessione sugli effetti che l’individuazione delle funzioni fondamentali, operata dal Legislatore attraverso lo strumento della decretazione d’urgenza, ha prodotto nell’ordinamento.

 
Legge Regionale 26 luglio 2013, n. 12 E-mail
PIEMONTE SOCIALE - home

EMILIA ROMAGNA

Approvate con Legge Regionale 26 luglio 2013, n. 12, le nuove disposizioni ordinamentali e di riordino delle forme pubbliche di gestione nel sistema dei servizi sociali e socio sanitari. Misure di sviluppo e norme di interpretazione autentica in materia di aziende pubbliche di servizi alla persona.

 
Approfondimento sui servizi sociali E-mail
PIEMONTE SOCIALE - home
La presente analisi, elaborata dall'ufficio studio della Camera dei Deputati, si concentra sugli aspetti di natura legislativa, economica e sociale del settore assistenziale, inteso come complesso degli interventi previsti, per gli anziani, i disabili, i minori, le famiglie, gli emarginati, le persone dipendenti da alcol o sostanze stupefacenti, gli immigrati e la riabilitazione.

 

Scarica L'ARTICOLO COMPLETO
 
Piani di rientro - Per il Piemonte segno rosso per il 2013 E-mail
PIEMONTE SOCIALE - home

Il 23 luglio 2013 si è svolta la riunione congiunta tra il Tavolo Tecnico per la verifica degli adempimenti regionali e il Comitato Permanente per la verifica dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) con la Regione Piemonte.

Gli Organismi di Monitoraggio hanno chiesto alla Regione Piemonte di trasmettere una nuova bozza del Programma Operativo 2013-2015 che recepisca quanto indicato dai Ministeri affiancanti.

Nello specifico gli Organismi di Monitoraggio hanno rilevato che:

In merito all’erogazione dei LEA la maggior parte degli indicatori di assistenza ospedaliera, ivi comprese le misure di appropriatezza ed efficienza, presenta valori compresi all’interno degli intervalli di riferimento. La dotazione totale di posti letto risulta sostanzialmente immutata, a partire dal 2009, e pari – al 1 gennaio 2013 - a 4,2 posti letto per 1.000 abitanti residenti, di cui 3,14 p.l. per acuti e 1,05 p.l. per la post-acuzie; valori che si presentano superiori a quelli di riferimento nazionali (3,7 p.l. per 1.000 ab.; 3,0 p.l. per 1.000 ab. per acuti e 0,7 p.l. per 1.000 ab per post acuzie).

 
Piano di rientro per gli anni 2013-2015 E-mail
PIEMONTE SOCIALE - home
L’assessorato regionale alla Sanità e alle Politiche sociali della Regione ha inviato il 5 luglio gli aggiornamenti dei programmi operativi per il piano di rientro e di riqualificazione della spesa sanitaria, così come concordato con i Ministeri della Salute e dell’Economia. Si tratta di provvedimenti adottati dalla Giunta regionale che vanno nella direzione di un contenimento di spesa. Il Piano condizionerà la politica sanitaria regionale nei prossimi tre anni.
Scarica PIANO DI RIENTRO e programmi operativi

 

 
Modello integrato per l'assistenza familiare in Piemonte E-mail
PIEMONTE SOCIALE - home

Atti del Convegno del 4 luglio 2013 "Lavoro, Politiche Sociali e Formazione Professionale: un modello integrato per l'assistenza familiare in Piemonte".

Scarica i documenti
 


Pagina 77 di 78
free pokerfree poker

SOSTENITORI E SPONSOR DI PIEMONTE SOCIALE

 


 

Associazione

di Volontariato

La Tavola Rotonda



Sito realizzato da Gianni Zillante by JOOMLA

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento: privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information